Vai al contenuto
  • News
  • 8 min.

Esempi pratici per la gestione documentale collaborativa

Esempi pratici per la gestione documentale collaborativa

Aumentare la collaboration rappresenta un vantaggio per qualsiasi azienda: ecco 3 esempi di settori che hanno adottato software di gestione documentale

Lo sviluppo di metodologie collaborative nel contesto lavorativo ha rivoluzionato le dinamiche aziendali, aprendo la strada a una gestione documentale condivisa e all’integrazione di software mirati. Questi strumenti diventano sempre più fondamentali per ottimizzare la produttività e favorire l’interazione efficace tra i team.

Lavorare insieme, senza barriere di comunicazione, in modo fluido, promuovere la condivisione di dati, idee e competenze per agevolare il raggiungimento degli obiettivi comuni: collaborare efficacemente sul luogo di lavoro significa tutto questo e permette che l’organizzazione aumenti la propria efficienza. Favorire la sinergia è, infatti, una strada obbligata per assicurarsi maggior coinvolgimento sul business, incremento della produttività dei team, ma responsabilità e fiducia nei confronti dell’azienda. A ciò si aggiunga che il valore della collaboration deve essere conservato anche in un mondo che ha necessariamente dovuto far i conti con lo smart working nel momento della pandemia e che, al ritorno della normalità, sta mantenendo modelli di lavoro ibridi. Da tutto questo risulta immediatamente evidente il ruolo imprescindibile di software per la gestione documentale collaborativa, ovvero che facciano del facilitare il lavoro di squadra una delle proprie missioni.


Perché la gestione documentale deve essere collaborativa

Posto che, come detto prima, qualsiasi tipo di azienda o ente ha una serie di vantaggi nel porre tra i propri valori fondanti la collaborazione, quest’ultima è realizzabile se può contare su strumenti ad hoc. Tra questi il software documentale è fondamentale. Digitalizzare in modo efficiente tutto il patrimonio informativo consente, infatti, di creare una base dati a cui attingere velocemente (e dovunque) per svolgere i processi e immediatezza di aggiornamento e condivisione delle informazioni.

L’opportunità di una migliore collaborazione con colleghi e partner, la possibilità di scambiarsi documenti, in flussi di lavoro ben definiti e automatizzati, permette processi strutturati in cui ognuno viene coinvolto sempre e solo quando serve ma, allo stesso tempo, può avere visibilità in tempo reale di eventuali problemi, colli di bottiglia, necessità di intervento.

Sarà dunque più facile gestire le scadenze e interpellare in tempi brevi coloro che possano contribuire a risolvere eventuali problemi con azioni correttive.

A livello di management, poter contare su un documentale progettato per aumentare la collaboration significa avere supporto nel processo decisionale, in quanto ci si può avvalere di elementi concreti sulla base dei quali, per esempio, stabilire i budget per le varie risorse necessarie all’organizzazione, per organizzare al meglio i team di lavoro, le attività di compliance eccetera.

Da un punto di vista molto pratico, la gestione documentale collaborativa e che offre un uso di strumenti di comunicazioni rapidi, quali l’instant messaging, permette di abbandonare progressivamente altri canali (uno per tutti: la posta elettronica), che tipicamente rallentano i workflow.

Scopri come diventare un'azienda digitale - Case study Servotecnica


Quali funzioni deve avere un software documentale che incrementi la collaboration

Ecco una sintesi delle principali caratteristiche che devono contraddistinguere un software per la gestione documentale volto ad incrementare la collaboration.

  • Interfacce intuitive e immediatamente comprensibili, in modo che tutti gli addetti interni, ed eventualmente anche partner e fornitori coinvolti in un determinato processo possano interagirvi.
  • Funzionalità semplici per organizzare team e flussi di lavoro all’insegna di una proficua collaborazione; in pratica, per abilitare spazi di lavoro sicuri e protetti dove i profili opportunamente individuati possano cooperare.
  • Impostazione di notifiche e alert che raggiungano gli individui sugli strumenti a loro più congeniali, per esempio utilizzando strumenti che si ispirino alle logiche dei social network e che assicurino l’intervento della persona giusta al momento giusto.
  • Possibilità di sfruttare bacheche e dashboard dove seguire lo svolgimento dei lavori e avere pieno controllo dei processi.
  • Integrazione dell’opportunità di conservazione digitale: poter fruire di tutto il patrimonio conoscitivo aziendale attingendolo da un archivio digitale è un presupposto fondamentale per promuovere la collaborazione in azienda, tra le sedi sparse sul territorio, garantendo massima sicurezza anche con i partner di filiera.

Assicurazioni e gestione documentale assicurativa

Adottare un software per la gestione documentale nel mondo assicurativo non vuol dire solo fruire di una soluzione digitale per la raccolta delle polizze assicurative e i documenti a esse relativi, ma molto di più. Un software per la gestione documentale collaborativa aiuta le compagnie a offrire una migliore customer experience oltre a ottimizzare la gestione interna delle attività.

Nello specifico, sul primo fronte le realtà in cui si condividono efficacemente i dati trasformano il proprio approccio alla clientela in ottica di personalizzazione. L’assicurato, contattando la propria compagnia (che vanti un database digitale), avrà l’impressione di dialogare sempre con un’unica entità che conosce i suoi dati e i suoi trascorsi. Inoltre, anche dove servirà lo scambio di informazioni tra più uffici, sarà possibile comunque dare risposte immediate.

Lato azienda, impostando un workflow digitale si velocizzeranno molte operazioni, come per esempio i processi di formazione e stipula dei contratti. Definendo a priori quale deve essere il documento finito, si potranno guidare gli utenti nel fornire i dati indispensabili e quindi si potrà sempre contare su una raccolta completa di informazioni e anche sulla firma digitale.

Settore Assicurativo: esempio pratico di gestione documentale collaborativa

Compagnia assicurativa che gestisce una vasta gamma di polizze e documenti correlati.

Utilizzando un sistema di gestione documentale collaborativa, l’azienda può digitalizzare tutti i documenti relativi alle polizze, ai sinistri, alle richieste di risarcimento e alle comunicazioni con i clienti.

Supponiamo che un cliente richieda assistenza su un sinistro: attraverso la piattaforma collaborativa, il cliente può inviare la documentazione necessaria per la gestione del sinistro. Gli addetti dell’azienda assicurativa possono accedere a questi documenti, collaborare tra loro per valutare la richiesta e fornire una risposta tempestiva al cliente.

Inoltre, la piattaforma collaborativa consente una migliore comunicazione tra gli assicurati e l’azienda, facilitando la raccolta e la gestione dei documenti necessari per il mantenimento delle polizze. Questa gestione documentale collaborativa nell’ambito assicurativo migliora l’efficienza nei processi di gestione dei sinistri, ottimizzando la comunicazione e offrendo un servizio più rapido e preciso ai clienti.


Processi di gestione documentale nelle aziende attive nel turismo

Impostare processi documentali volti a implementare modelli di lavoro più agili sono particolarmente importanti per le aziende del settore del turismo.

In queste realtà, si scambiano numerosi messaggi da molteplici attori oltre, ovviamente, a coltivare relazioni sempre più digitali con i clienti. La documentazione legata ai viaggi è variegata: coinvolge enti istituzionali (per esempio, per visti e autorizzazioni), strutture ricettive, vettori di viaggio.

Le agenzie hanno dunque bisogno di avere sempre a portata di mano tutte le informazioni utili per rispondere in tempo reale alle diverse esigenze. Avere la possibilità di coinvolgere velocemente, grazie a strumenti di collaboration, tutti i possibili interlocutori rappresenta perciò un fattore di successo.

Settore Turismo: esempio pratico di gestione documentale collaborativa

Agenzia di viaggi che organizza viaggi su misura per i propri clienti.

Attraverso un sistema di gestione documentale collaborativa, l’agenzia può gestire in modo efficiente tutte le informazioni e la documentazione necessaria per i vari viaggi, compresi documenti legali, prenotazioni di voli, hotel, escursioni e visti.

Supponiamo che un cliente richieda un pacchetto viaggio personalizzato: utilizzando la piattaforma collaborativa, l’agente di viaggio può creare un progetto specifico con tutti i dettagli richiesti dal cliente. Gli aggiornamenti sullo stato delle prenotazioni, i cambiamenti nei voli o negli alloggi vengono registrati e comunicati automaticamente al cliente attraverso la piattaforma.

Inoltre, se ci sono aggiornamenti riguardo ai requisiti di visto o documenti necessari, l’agenzia può comunicarli rapidamente al cliente tramite la piattaforma, facilitando la raccolta tempestiva dei documenti richiesti. Questa gestione documentale collaborativa migliora l’esperienza del cliente, offrendo una comunicazione chiara e una pianificazione dettagliata del viaggio.


Gestione documentale collaborativa, vantaggi per la logistica

Il riferimento alla logistica è inevitabile. Le aziende che operano in questo campo devono produrre tantissimi documenti per tenere traccia di materiali e degli spostamenti da compiere. Un sistema di gestione documentale evoluto consente di digitalizzarli tutti: dalle fatture ai DDT (Documenti di Trasporto) alle bolle di consegna.

Alla possibilità di adottare modelli di lavoro che evitino l’uso della carta, grazie alle funzionalità di collaboration, si potrà semplificare il lavoro di tutti gli attori, inclusi i partner e coloro che fanno le consegne o le ricevono. Tutti avranno a disposizione una sola versione del documento, registrandovi man mano tutti i passaggi che vengono compiuti e riducendo il più possibile la necessità di usare metodi tradizionali.

Inoltre, l’azienda fornitrice dei servizi potrà predisporre workflow collaborativi, per rispettare i bisogni di tutti i propri clienti e il rispetto delle legislazioni, come per esempio, in base al tipo di merci trattate, ai Paesi in cui si viaggia.

Settore Logistica: esempio pratico di gestione documentale collaborativa

Azienda di logistica che gestisce la movimentazione di merci su larga scala.

Utilizzando un sistema di gestione documentale collaborativa, tutti i documenti relativi alle spedizioni (come fatture, DDT, bolle di consegna) vengono digitalizzati e condivisi attraverso una piattaforma centralizzata accessibile a tutti gli attori coinvolti nel processo logistico.

Supponiamo che un carico arrivi in un magazzino: attraverso la piattaforma collaborativa, il personale del magazzino può registrare l’arrivo della merce, aggiornando il sistema in tempo reale. Le informazioni vengono quindi condivise con il personale delle consegne, che accede alla piattaforma per visualizzare i dettagli e organizzare le spedizioni. Ogni passaggio viene registrato nel sistema, consentendo a tutti i soggetti coinvolti (fornitori, trasportatori, clienti) di accedere a informazioni aggiornate sullo stato delle spedizioni in qualsiasi momento.

Questa gestione documentale collaborativa ottimizza il flusso di lavoro logistico, riduce gli errori e le perdite di tempo, consentendo una tracciabilità accurata delle merci e migliorando la comunicazione e la collaborazione tra tutti gli attori della catena logistica.


Ottimizzazione dei processi attraverso la Gestione Documentale Collaborativa nel settore manifatturiero

Nel settore manifatturiero, la gestione documentale collaborativa riveste un ruolo cruciale nell’ottimizzazione dei processi di produzione e nell’assicurare un flusso di lavoro efficiente. Attraverso l’implementazione di sistemi software adeguati, è possibile migliorare la tracciabilità dei materiali, ridurre i tempi di produzione e consentire una comunicazione più efficace tra i dipartimenti di progettazione, produzione e logistica. L’integrazione di soluzioni di gestione documentale collaborativa permette di ridurre gli errori nella documentazione tecnica, agevolando la cooperazione tra gli attori coinvolti e garantendo la conformità normativa necessaria in un settore così regolamentato.

Settore Manifatturiero: esempio pratico di gestione documentale collaborativa

Azienda manifatturiera che produce apparecchiature elettroniche complesse.

Utilizzando un sistema di gestione documentale collaborativa, i dipartimenti di progettazione, produzione e controllo qualità possono lavorare insieme in modo più efficiente. Ogni fase del ciclo di vita del prodotto, dalle specifiche di progettazione ai manuali di istruzioni, viene gestita attraverso una piattaforma condivisa.

Quando il team di progettazione apporta modifiche al disegno tecnico, queste vengono automaticamente aggiornate nel sistema, consentendo al team di produzione di accedere rapidamente alle ultime specifiche senza ambiguità. Inoltre, i fornitori esterni possono essere integrati nel sistema per garantire un flusso di approvvigionamento senza interruzioni, ricevendo informazioni aggiornate in tempo reale sui cambiamenti progettuali.

La gestione documentale collaborativa facilita la condivisione di dati critici e documenti pertinenti tra i reparti, riducendo i tempi di revisione e consentendo una produzione più rapida e precisa. Ciò migliora l’efficienza operativa e riduce gli errori, garantendo che tutti i dipendenti coinvolti abbiano accesso ai documenti corretti e aggiornati in ogni fase del processo produttivo.


Innovazione nella Gestione Documentale per il settore dei servizi

Nei servizi, la gestione documentale collaborativa gioca un ruolo fondamentale nell’ottimizzazione delle attività e nell’elevare l’esperienza del cliente. Attraverso l’adozione di piattaforme e strumenti dedicati, è possibile velocizzare i processi di condivisione e revisione dei documenti, migliorare la comunicazione interna ed esterna, nonché offrire un servizio più personalizzato e rapido. La collaborazione efficace tra team interni e con i clienti diventa un fattore di successo nel garantire una risposta tempestiva alle esigenze specifiche, migliorando l’efficienza operativa e la soddisfazione del cliente.

Settore Servizi: esempio pratico di gestione documentale collaborativa

Società di consulenza che fornisce servizi personalizzati ai clienti.

Utilizzando un sistema di gestione documentale collaborativa, i consulenti possono accedere in tempo reale a documenti, report e risorse condivise per offrire ai clienti un servizio più efficiente e mirato.

Attraverso una piattaforma centralizzata, i consulenti possono collaborare tra loro su progetti specifici, condividendo facilmente documenti, idee e aggiornamenti. Ad esempio, un consulente che lavora su un progetto può facilmente richiedere l’input o la revisione di documenti ad altri membri del team, ricevendo feedback rapidi e contributi senza ritardi.

Inoltre, questa piattaforma consente una comunicazione diretta e sicura con i clienti, fornendo loro un accesso controllato a determinati documenti e report. Questo approccio facilita una migliore comprensione delle esigenze del cliente, permettendo risposte più tempestive alle richieste e una maggiore trasparenza nel processo decisionale.

La gestione documentale collaborativa nei servizi permette quindi un’interazione più efficiente e mirata sia all’interno dell’azienda che con i clienti, migliorando la qualità del servizio e contribuendo alla fidelizzazione della clientela.


In definitiva, la sinergia tra un’efficace gestione documentale collaborativa e le specifiche esigenze settoriali non solo amplifica l’efficienza organizzativa, ma rappresenta anche un cardine nell’evoluzione digitale delle aziende. L’adozione di strumenti di collaboration si pone come un pilastro fondamentale per garantire un futuro lavorativo più efficiente e adattabile alle mutevoli dinamiche del mercato globale.

MIGLIORA LA GESTIONE DEI DOCUMENTI AZIENDALI

Se non lo hai ancora fatto, scarica la tua copia gratuita dell’e-book: “La guida per ottimizzare i processi di pagamento attraverso un software documentale” per scoprire come semplificare il flusso di lavoro integrando un modulo per la gestione dei processi di pagamento digitale nel sistema documentale riducendo errori e tempi di svolgimento delle attività interne, e migliorando la visibilità sulle operazioni e sull’andamento del business.

Scarica il whitepaper